15enne muore dopo un incidente, donati gli organi

Non ce l’ha fatta la 15enne che lo scorso 1 giugno rimase gravemente ferita in un incidente stradale. La
direzione generale dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno comunica che questa mattina alle ore 12.00 è cominciata l’osservazione di morte per la piccola V.C. di 15 anni, giunta al Plesso Ruggi a seguito dell’ incidente stradale.

La ragazzina politraumatizzata presentava, tra l’altro, un ematoma subdurale ed una vasta emorragia subaracnoidea. Ricoverata in rianimazione in prognosi riservata, questa mattina l‘elettroencefalogramma è risultato piatto e i genitori, nonostante il dolore per la perdita della figlia, hanno voluto compiere questo enorme gesto di grande altruismo consentendo il prelievo degli organi che, considerata la giovane età, andranno a bambini in attesa di un gesto d’amore. In serata, al termine dell’osservazione di morte, è arrivata anche l’autorizzazione verbale, previa vista medico legale esterna, del magistrato del Tribunale di Nocera Inferiore, competente per territorialità considerato che l’incidente che ha portato in ospedale C.V. è accaduto a Mercato San Severino.

In nottata, quando saranno state definite tutte le donazioni, comincerà il prelievo. Ad eseguire l’intervento sia l’equipe proveniente dall’ospedale Bambin Gesù di Roma che porterà a bambini ricoverati nella capitale il cuore, il lobo destro del fegato e un rene, sia l’equipe proveniente dall’ospedale di Padova che preleverà il lobo sinistro del fegato e l’altro rene per portarli a bambini in attesa di trapianto. In particolare il bimbo che riceverà il lobo del fegato è molto piccolo.

Cinque piccoli malati che grazie a questo gesto d’amore potranno ritrovare il sorriso. Ma il lavoro incessante dei medici della Rianimazione non è terminato. Stanno, infatti, in queste ore, cercando di trovare allocazione anche per il pancreas.

Fonte Il Mattino

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati