Pompei. Turista colto da infarto

Si è sentito male all’interno degli scavi. Un turista spagnolo, colto da malore, si accasciato al suolo nel Foro civile degli Scavi. L’uomo 63 anni, due by-pass all'attivo, ha sofferto oltremodo la salita di Porta Marina superiore ed è stato colto da infarto. Il tempestivo intervento di rianimazione compiuto dai medici del 118 è stato risolutivo per la sopravvivenza dell’uomo. Trasportato d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale San Leonardo di Castellammare, l'uomo è stato sottoposto ad una terapia farmacologica e dovrà restare a riposo almeno 48 ore prima di poter tornare alla vita di sempre. L’ennesimo malore, che qualche mese fa costò la vita ad un altro turista ha fatto riaccendere la polemica sull’assenza dei defibrillatori. Ad animare la polemica la Cisl, che da tempo denuncia l'assenza di apparecchi elettromedicali e di un presidio medico sanitario all’interno del sito archeologico che ogni anno conta circa tre milioni di visitatori.