Angri. Imbarazzo e giallo per la mancata riapertura del Castello

Imbarazzo e giallo per la mancata, e precipitosa, riapertura del Castello doria, annunciato in pompa dall’amministrazione Mauri. Desta clamore un flop così eclatante. Pare che dalla soprintendenza non fosse arrivato alcun nulla osta per la riapertura del Castello medievale, alla sua seconda ristrutturazione, dal dopo sisma del 1980.

Conncetivia voucher 2,5

Per l’occasione, e con qualche polemica anche dai banchi della maggioranza, è stato invitato Peppe Barra il cui cachet sarebbe a totale carico delle esangui casse comunali già costrette a sobbarcarsi un ridondante staff sindacale. L’ennesimo flop dell’amministrazione comunale, dopo l’outing e il rewind di Mauri sulla sanità delle casse comunale, lasciano trasparire le non poche difficoltà gestionali e il faticoso start up del primo cittadino in questi primi cento giorni alle prese con troppi problemi e una scarsa connettività con l’opinione pubblica. Per la riapertura del Castello la data è ancora nebulosa.