Scafati. Per noia lanciano sassi contro il treno

La noia delle vacanze estive, dopo un anno trascorso tra i banchi di scuola. L’assenza di riferimenti ricreativi. Elementi questi essenziali per creare una gang di ragazzini in età adolescente in potenziali e involontari “terroristi”. Brutto episodio quello avvenuto al passaggio a livello di via Zara a Scafati.

Le lancette dell’orologio da poco avevano segnato le 18.15, quando all’altezza del passaggio a livello di via Zara, tratta della vecchia linea ferroviaria Napoli – Salerno, i carabinieri venivano allertati della presenza di tre minori intenti a lanciare sassi contro il treno 21321, diretto a Salerno, in quel momento in transito. Da una successiva perizia e dalla denuncia del capotreno, si costatava che i tre avevano colpito e danneggiato un finestrino del convoglio fortunatamente senza ferire nessun passeggero.

Conncetivia voucher 2,5

I Carabinieri della locale Tenenza dopo avere individuato e identificato i tre minori venivano affidati ai rispettivi genitori non potendo essere imputati. Episodio grave che lascia aperto i dubbi sul mancato supporto delle istituzioni ai giovani e al loro disagio di vivere sempre sulla “borderline” del tessuto sociale. L’agro purtroppo è diventato solo un grande dormitorio, privilegiato a pochi.