Boscoreale. Dura azione contro lo sversamento rifiuti

Zone vesuviane ancora attanagliate dall’emergenza rifiuti, visibile in ogni angolo periferico delle strade. Una situazione che non trova soluzione ma che sta mobilitando in modo decisivo le amministrazioni comunali. A Boscoreale è partita un’azione congiunta Polizia Locale / volontari del Nucleo comunale della Protezione Civile, tesa ad eliminare l’indiscriminato deposito di rifiuti lungo le strade cittadine al di fuori degli orari e giorni previsti, in uno al conferimento selvaggio dei rifiuti in modo difforme alle vigenti ordinanze sindacali.

Conncetivia voucher 2,5

Il fenomeno si è particolarmente intensificato negli ultimi tempi, con picchi di criticità rilevati negli insediamenti Piano Napoli ma anche nel centro cittadino, e quindi, per arginarlo, ha richiesto il tempestivo intervento dell’amministrazione che ha mobilitato tutte le forze disponibili per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza al corretto smaltimento e conferimento dei rifiuti. L’intero territorio comunale, lungo l’arco della mattinata odierna, è stato battuto in lungo e in largo da pattuglie miste composte da agenti della polizia locale e volontari della protezione civile che, bussando ad ogni abitazione, hanno sensibilizzato la popolazione rammentando le modalità di smaltimento dei rifiuti che, com’è noto, dallo scorso mese di dicembre è affidato all’azienda speciale “Ambiente Reale” che effettuata il servizio porta a porta. Quella odierna, si può affermare, è l’ultima azione preventiva alla quale, senza più alcun avviso, fin dalle prossime ore, seguiranno controlli capillari con l’applicazione delle opportune sanzioni a carico dei trasgressori.

“E’ necessario un ulteriore sforzo per fare in modo di raggiungere gli obiettivi di un servizio di raccolta differenziata efficiente – ha spiegato il sindaco Gennaro Langella-. Faccio appello alla cittadinanza a non mischiare i rifiuti organici con altre tipologie di rifiuti non organici e a rispettare sia il calendario sia gli orari di conferimento. Da questo momento –avverte il Sindaco-, esaurita la fase sperimentale, con la conseguente tolleranza di qualche comportamento difforme, posso assicurare che passeremo alla fase repressiva. Ho, infatti, impartito precise disposizioni al comandante della Polizia Locale di intensificare i controlli e di sanzionare senza indugio chi si renderà responsabile del deposito e conferimento dei rifiuti in difformità alle vigenti ordinanze. Ritengo –ha concluso il Sindaco- che i comportamenti errati vadano sempre sanzionati, ancor di più se questi minacciano la salute e l’incolumità pubblica, l’ambiente nonché il decoro della nostra città”.