Napoli Provincia. Cesaro discute del bilancio e dell’aeroporto

Approvato dal Consiglio Provinciale il rendiconto consuntivo 2009 presentato dall’assessore al bilancio Armando Cascio. “Dall’esame del rendiconto – ha affermato il presidente Luigi Cesaro (foto) in una nota stampa congiunta con l’assessore Cascio – si evidenzia il buono stato di salute dell’Ente. Ciò nonostante i vincoli imposti dal patto di stabilità interno che limita gli impegni di spesa corrente ed i pagamenti delle spese di investimento entro parametri predeterminati”. Il rendiconto della gestione 2009 presenta un avanzo di amministrazione pari a 199 milioni di euro, che per oltre la metà risulta vincolato, per cui nei fatti il residuo è pari a 92,8 milioni di euro gestibili nel corso dell’anno. Il valore complessivo delle spese risulta ridotto dai 564 milioni del 2005 ai 478 milioni dell’anno in corso. Anche le entrate sono in progressiva riduzione, passando dai 521 milioni del 2005 ai 454 del 2009. “La gestione positiva della Provincia di Napoli – ha continuato il presidente Cesaro – è un dato oggettivo testimoniato anche dalla sua solida struttura patrimoniale che ha portato Moody’s a confermare il mantenimento del rating AA3, che per un Ente pubblico in questo periodo di crisi globale rappresenta una forte iniezione di ottimismo per affrontare le sfide che il progressivo passaggio ad un’economia federalista ci impone”.

“L’approvazione di oggi da parte del Consiglio – ha affermato dal canto suo l’assessore al bilancio Armando Cascio – con apprezzamenti registrati anche da parte di alcuni esponenti dell’opposizione, è propedeutica ad un’analoga approvazione del bilancio di previsione in programma nella seduta di domani. Intendo sottolineare che con l’approvazione del conto consuntivo 2009 si è reso disponibile un consistente avanzo di amministrazione che sarà utilizzato per potenziare vari interventi in programma”.

Cesaro si sofferma anche sul possibile passaggio di gestione dell’aerostazione napoletana di Capodichino “Confermo che anche da parte della Provincia di Napoli sono in corso contatti con la F2i, il Fondo italiano per le infrastrutture, a proposito dell’acquisto delle quote di maggioranza della Gesac che gestisce lo scalo aeroportuale di Capodichino”. Ad affermarlo è il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro che, confermando quanto detto oggi nel Consiglio comunale dal sindaco Rosa Russo Iervolino, ha aggiunto: “Valuteremo nel concreto la proposta del fondo italiano per le infrastrutture alla luce sia del mantenimento dei livelli occupazionali che dei progetti di sviluppo dell’intera politica aeroportuale nella provincia di Napoli e nella regione”.