Angri. Mauri rilancia il PIP di via Nazionale

Sarà rilanciato il progetto di ampliamento del PIP di via Nazionale. Approvato dalla Giunta l’atto di indirizzo. L’esecutivo ha attivato le procedure necessarie per pianificare l’ampliamento del PIP esistente ai margini periferici della Statale 18 in variante al Prg vigente. Una decisione assunta perché si rendono necessari, in presenza di una grave crisi economica, interventi finalizzati a favorire la crescita e la nascita di iniziative imprenditoriali che pur presenti sul territorio, trovano enormi difficoltà per l’indisponibilità di aree attrezzate riservate alle piccole attività artigianali che rappresentano un settore rilevante dell’economia locale.

Conncetivia voucher 2,5

Con questa azione si tenderà di incentivare le attività economiche sul territorio. Ben trentacinquemila metri quadri di ampliamento, saranno a disposizione delle piccole e medie aziende. L’estensione riguarderà l’area nord dell’attuale PIP a confine con via Santa Maria. Il procedimento amministrativo è stato assegnato al responsabile dell’UOC promozione e gestione del territorio. Un tentativo estremo, quello di allargare l’area del PIP, per tenere in vita le piccole aziende artigianali che stanno scomparendo sul territorio che nel recente passato ha dovuto incassare la decisione di grossi gruppi industriali che hanno spostato i propri interessi in altre regioni o in città limitrofe.

Mauri ha già competenze specifiche nell’organizzazione dei PIP, venendo da una positiva esperienza ad Agro Invest prima come presidente poi come amministratore delegato, e dove tuttora siede come consigliere delegato. Un know how rilevante per la futura riuscita dell’operazione.