Agroinvest, si guarda con preoccupazione al futuro

Consiglio di Amministrazione di AgroInvest Spa riunito per la discussione e la deliberazione di importanti argomenti iscritti all’ordine del giorno. Nell’ambito della riunione, che si è svolta presso la sede della società, in via Buonarroti ad Angri, il CdA presieduto dal presidente, Antonio Romano e dall’amministratore delegato, Franco Annunziata (foto), ha avviato la discussione sui Piani di Insediamento Produttivi di Taurana, Sarno e Scafati, in relazione ad alcuni provvedimenti da assumere per l’assegnazione dei lotti disponibili. Nel corso della seduta, l’amministratore delegato, ha relazionato circa la situazione economico-finanziaria della società. Più nello specifico l’AD ha trattato il tema dei costi di gestione.

Conncetivia voucher 2,5

«Per lo stato dell’arte dei PIP di Sarno e Taurana, oramai in fase di completamento – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Agro Invest S.p.A. Franco Annunziata – l’attuale struttura di AgroInvest appare esagerata, rispetto alle reali esigenze. Dunque, è nostra intenzione avviare una politica del risparmio. Questo non significa licenziare personale, non è nostra intenzione, ma trovare un accordo di massima economia anche con gli stessi dipendenti. L’obbiettivo primario – ha aggiunto l’AD – è quello di salvaguardare i posti di lavoro. Per fare ciò, cercheremo di azzerare e/o ridurre le spese inutili, come nel caso del servizio di vigilanza diurna al PIP di Sarno, dove siamo riusciti a risparmiare quasi 25mila euro all’anno. Poi, contenere le spese, a partire dal contenzioso e laddove è possibile effettuare delle operazioni con personale interno, senza avvalersi di professionalità esterne».