Scafati. Si allontana di casa dopo la bocciatura

La scuola spesso può diventare ambiente di emarginazione. Docenti spesso frustrati dalla interminabile odissea della precarietà e della mobilità, alunni “costretti a vivere precari condizioni socio educative dettate dall’ambito precario e da condizioni di vita che talvolta dettano inesorabilmente la loro crescita e la loro reazione avversa nel contesto sociale.

In una situazione analoga ha vissuto anche una sedicenne di Scafati, che lunedì scorso dopo avere appreso di non essere stata ammessa alla IV classe del liceo Scientifico “Renato Cacciapuoti” si è allontanata da casa. Allarmati i genitori hanno denunciato la scomparsa alla locale Tenenza dei carabinieri. Le immediate ricerche condotte dai militari hanno consentito di rintracciare la ragazza, a Trecase (NA).

La ragazza si era allontanata da casa, dopo avere litigato con i genitori, a causa della respinta ammissione alla classe superiore che sarebbe stata provocata, secondo quanto ha affermato la giovane, dalla mancata integrazione nella propria classe, che l’ha costretta ad assentarsi per lunghi periodi, all’insaputa dei genitori.