Scafati. Guerra al sacchetto selvaggio

Continua la repressione del fenomeno del deposito dei rifiuti fuori orario e fuori sito ad opera dei caschi bianchi. La campagna di sensibilizzazione promossa dal sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, di concerto con l’A.C.S.E Spa, unita all’azione repressiva della Polizia Municipale, concordata con il primo cittadino, sta dando i suoi frutti.

Conncetivia voucher 2,5

Dal 2 agosto a questa mattina, la Polizia Municipale ha elevato15 contravvenzioni, segno del lavoro incessante dei vigili urbani che, attraverso appostamenti in borghese e controlli notturni, stanno mettendo in campo una vera e propria strategia finalizzata a contrastare la pratica illegale del deposito dei rifiuti non differenziati, fuori orario o fuori sito.

Secondo una stima prodotta dal comando della Polizia Municipale guidato dal comandante Alfredo D’Ambruoso, le strade meno rispettose delle varie ordinanze sono: via L. Cavallaro, via della Resistenza, via Nazionale e traverse, via Genova e via Lo Porto. Per la fine del mese di agosto, nell’ottica di eliminare eventuali attrattori di sversamento, di concerto con l’A.C.S.E., saranno rimossi tutti i cassonetti collocati nei pressi degli edifici scolastici. (Nella foto lo sversamento selvaggio in via Madonelle)