S.Egidio del Monte Albino. Pusher in manette

Deteneva droga. Pusher nei guai per aggressione ai militari dell’arma. Tutto si è consumato verso mezzanotte e trenta, scena dell’ennesimo controllo dei Carabinieri, finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, Sant’Egidio del Monte Albino, dove i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Nocera Inferiore, hanno arrestato in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, furto aggravato di energia elettrica, porto di arma bianca e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, il pluri pregiudicato ex affiliato alla N.C.O., A.A..

Conncetivia voucher 2,5

L’uomo, fermato per un normale controllo all’esterno di un pubblico esercizio, ha tentato di evitare la perquisizione personale, e ha aggredito violentemente i militari, che sono riusciti a bloccarlo solo grazie all’intervento di una pattuglia della Tenenza Carabinieri di Pagani e dell’Aliquota Radiomobile, fatte intervenire in ausilio. Dopo un’attenta perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di 100 dosi (pallini) termo saldate di cocaina e di una somma in contante che custodiva nel borsello insieme ad un coltello.

Successivamente veniva perquisita l’abitazione dell’uomo, distante circa 50 metri, dove venivano rinvenuti e sequestrati materiali per il confezionamento ed il taglio della droga, inoltre veniva accertato, con l’aiuto dei tecnici dell’Enel, il furto di energia dalla rete pubblica. Nella colluttazione i militari intervenuti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni mentre per A.A. è scattata la detenzione.