ASL Napoli3. Precari in presidio

Farmacisti in azione. Medicinali a pagamento, minacce di azioni estreme e di impatto. L’annus horribilis della sanità campana continua. Ai tanti problemi si aggiunge anche quello della possibile stabilizzazione degli infermieri precari. Gli ultimo che potrebbero beneficiare del passaggio di ruolo, poi la mannaia del nuovo piano Zuccatelli potrebbe sancire la fine della stagione delle stabilizzazioni.

Conncetivia voucher 2,5

Un'opportunità che i precari dell’ASL3 non vogliono perdere. 130 precari dell’ASL Napoli3 hanno trascorso la notte davanti all’ufficio del commissario Vittorio Russo in Via de Gasperi a Castellammare di Stabia. Un presidio permanete che dovrebbe durare fino alla risoluzione della vertenza. La procedura di stabilizzazione si è bloccata dopo che un sindacato ha denunciato presunti brogli sulle modalità di assunzione.

Quella stabilizzazione che sarebbe dovuta concludere positivamente con la firma dei contratti lo scorso 3 agosto. Procedura che in altre ASL, pur oberate dai debiti, è stata portata a compimento. Un situazione che si ripercuote anche sulla cronica carenza del personale nel bacino dell’ASL Napoli Sud, da Sorrento a Nola.