Pagani. A rischio chiusura il pronto soccorso

Torna la preoccupazione per la chiusura dell’Ospedale “Andrea Tortora” di Pagani. Una vicenda che va oramai avanti da alcuni anni e che ha visto, in più di una occasione, scendere in piazza i cittadini paganesi a difesa del prezioso presidio. Ad esprimere ulteriori preoccupazioni anche il consigliere provinciale Massimo d’Onofrio, dopo che la decisione di accorpare l’Ospedale di Pagani a quello di Nocera resa nota nel Burc n. 65 del 28 settembre 2010.

Conncetivia voucher 2,5

“Con la delibera numero 31 del 22 settembre scorso – afferma d’Onofrio – , il neo commissario provinciale dell’ASL, De Simone, in attuazione del piano Zuccatelli, dichiara la chiusura dell’ospedale di Pagani e la sua annessione a quello di Nocera Inferiore. L’elemento più preoccupante resta a mio avviso – continua D’Onofrio – la chiusura, a questo punto quasi certa, del pronto soccorso dell’ospedale “Andrea Tortora” di Pagani. Purtroppo l’intera classe politica ha trattato superficialmente l’argomento finora. Faccio appello alla buona politica per sensibilizzare chi di competenza alla questione e per invitare i vertici ad un ripensamento. Se le cose non saranno riviste e il pronto soccorso paganese sarà chiuso, mi dichiaro fin da ora pronto, come ribadito in più di un’occasione, ad eclatanti forme di protesta”.