Castel San Giorgio. Piromane in manette

Brillante operazione degli agenti del Comando di Polizia Municipale di Castel San Giorgio. Nella tarda mattinata di oggi hanno bloccato un giovane extracomunitario, uscito di galera da poche ore, intento ad appiccare un incendio in località Santa Maria a Castello, nella frazione di Trivio.

«A pochi giorni dall’avvento di altre sei unità che hanno potenziato il nostro comando di polizia locale – dice il Sindaco Longanella – accolgo con soddisfazione l’operazione dei nostri vigili condotta dal Maresciallo Rainone che ha salvaguardato, insieme ai volontari della protezione civile e in sinergia con i militari della stazione dei Carabinieri, il nostro territorio evitando uno scempio ambientale di vaste dimensioni».

Il fatto. Alle ore 10 circa di ieri, nei pressi dell’eramo di Santa Maria a Castello, sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale della protezione civile per domare le fiamme che stavano divampando, mettendo a repentaglio una ampia fetta collinare. Un paio di ore dopo, il maresciallo Rainone, del comando di polizia municipale, allertato dal collega Apostolico, ha individuato un giovane che era intento, sempre nei pressi della stessa località, ad appiccare il fuoco.

Rainone ha immediatamente cercato di contattare i carabinieri di Castel San Giorgio, per poi allertare i militari di Mercato San Severino. Il Vigile Urbano, fermato il giovane, che da controlli è risultato extracomunitario e con precedenti a suo carico per altri reati, ha accompagnato lo stesso alla locale stazione dell’Arma dove è poi scattato l’arresto e sono proseguite le indagini anche per appurare se dietro l’incendio divampato oggi nell’azienda di pneumatici a Sarno ci fosse la stessa mano.