Sarno. Ennesima vittima della depressione

Spesso la causa principale è la depressione, ma altri fattori scatenanti possono ricollegarsi all’insicurezza e alle mancate aspettative per il futuro alla possibile solitudine. Molle che generano, nell’individuo, l’istinto suicida. Solo negli ultimi tempi l’agro vesuviano registra numerosi casi di suicidio. La scorsa settimana a Gragnano una donna mise atto all’estremo gesto, qualche mese prima nella stessa cittadina Ciro, 26enne, appresa la notizia della morte di un suo amico fraterno, per problemi cardiaci, non resiste al dolore, e si suicida. Una tragedia nella tragedia. Un racconto da film. Cose quasi inimmaginabili in una vita quotidiana.

Conncetivia voucher 2,5

Ieri un altro dramma della depressione a Sarno. Una 55enne C.G. è stata ritrovata senza vita a Lavorate. La donna si è impiccata nella solitudine della sua abitazione. L’ennesima vittima del male di vivere.