Angri. Realtà sportive. Il Pattinaggio

Sognare…è questo che spinge ogni atleta a cercare di superare il proprio limite personale, a superare i giorni difficili ed i momenti in cui spesso si pensa di mollare tutto. Troppe volte un atleta viene messo davanti al bivio continuare o mollare. E chi lo avrebbe mai detto, nell’ arco del primo anno di vita l’ Accademia del Pattinaggio Artistico avrebbe centrato traguardi importanti a livelli Provinciali e Regionali ? Neppure loro, ma sognare e superare momenti difficili si sono aggiunti grandi sacrifici e spirito di gruppo.

Conncetivia voucher 2,5

Di pattinaggio Artistico (sport nuovo nella città) esistono 2 figure: uno invernale individuale, di coppia e di squadra in cui gli atleti, dotati di pattini, eseguono sul ghiaccio degli esercizi composti da figure , passetti, trottole, piroette e salti, su una base musicale, l’altro una variante estiva, praticata su pattini a rotelle, che unisce gli esercizi della danza anche la potenza muscolare. L’ idea di questa Associazione è nata grazie alla passione dei coniugi Carlo e Anna D’Antuono, che hanno sempre creduto nel progetto, dando fiducia ed esperienza all’ allenatrice ed istruttrice federale Valentina Martinelli, e dalla mamma Carmen Formicola.

Ma il sogno continua e nessuno lo può rubare, nessuno può decidere che sia sbagliato o meno perseguirlo con tutte le forze ed infatti i risultati sono soddisfacenti per i primati raggiunti e per l'impegno profuso, dalle più piccole alle più grandi atlete delle varie categorie. Ad assistere spiritualmente e tecnicamente per gli allenamenti (visto che nel nostro paese mancano strutture sportive per questa disciplina) sono i Padri Dehoniani di Casa Russo, che con la loro collaborazione è stata creata una pista a norma in cemento liscio. Adesso alle atlete che dovranno raggiungere il massimo della concentrazione e dell’ entusiasmo perché le aspetta il Campionato Nazionale che si terrà a Montalto di Castro -VT- 1-6-7-novembre 2010,auguriamo tutto il nostro augurio fatti di successi e traguardi sempre verdi. Infine un grazie particolare, ai genitori che con amore ed entusiasmo affrontano viaggi avvolte lunghi per vedere i loro piccoli campioni. (foto Carlo d'Antuono)
JeanFranck Parlati