Angri. Allagamenti. Sgomberi in Via Longa

Il cielo minaccia nuovamente pioggia. Una vera dannazione per uomini, case e colture, sottacqua da circa tre giorni per le abbondanti piogge cadute nelle ultime 72 ore che hanno fatto esondare proprio in località Orta Longa il chiacchierato rio Sguazzatoio. Nella notte gli uomini della protezione civile coadiuvati dai caschi bianchi angresi, guidati dal comandate Rosario Cascone, hanno fatto sgomberare, su ordinanza sindacale, un intero nucleo familiare, nella Traversa Viscardi.

Tra gli sfollati dell’ultima esondazione anche una anziana 73enne affetta da ischemia, deambulante, tratta in salvo grazie all’intervento del personale del 118. Uno sgombero ritenuto necessario poiché l’abitazione è stata invasa e sommersa da circa due metri di acqua. Anche Via Orta Corcia è stata chiusa al traffico veicolare a causa dell’allagamento all’altezza della traversa De Vivo. Chiusa con un’ordinanza, congiunta (la 116/2010), dei corpi di polizia locale di Angri e Scafati, anche il tratto terminale della statale 268. Entrata e uscita da Angri sono, momentaneamente, off limits.

Chiusa anche l’uscita di Scafati, per chi proviene da Napoli le uscite obbligate sono Terzigno e Poggiomarino. Chiusa l’entrata in direzione Napoli. A supporto del prezioso lavoro della protezione civile locale sono stati affiancati i volontari della protezione civile di Pellezzano “Santa Maria delle Grazie”, muniti di idonea attrezzatura per questo tipo di calamità. In dotazione al corpo dei volontari, fanno sapere dalla protezione civile regionale, una torre fari per gli interventi notturni e un modulo idrogeologico. Ora si contano i danni.