Pagani. Sorelline abbandonate sotto la pioggia

Storie di bambini. Tristi. Proprio mentre ad Angri l’avvocato Alba de Felice ha promosso l’ennesimo ciclo di work shop sulla questione dell’abuso nella sua più ampia accezione: ‹‹Falsi Abusi e Abusi Veri. Minori a rischio››. Suona come monito il tema del convegno che ha acceso i riflettori proprio nella giornata che ha dovuto fare registrare sui taccuini dei cronisti un altro triste episodio di abbandono di minori avvenuto proprio a pochi chilometri dallo scenario del convegno.

Conncetivia voucher 2,5

Pagani triste scenario, uno dei tanti, per raccontare una nuova triste storia di due sorelline di 8 e 12 anni, abbandonate sotto la pioggia dalla mamma che aveva fretta di allontanarsi. Le lacrime delle piccole lasciate sotto la pioggia battente di Viale Trieste hanno profondamente inciso sulla sensibilità e le corde emozionali dei testimoni che con i Carabinieri, subito accorsi, hanno appreso dell’episodio, momento culmine di un ennesimo dramma familiare che vede, sempre più spesso, inconsapevoli protagonisti proprio i bambini, ignari catalizzatori di discordie e incomprensioni che spesso non appartengono al loro mondo che dovrebbe solo essere riempito di affetto e di colori. Ma spesso, come ieri, non è così, ed episodi come quello di pagani possono lasciare nella psiche dei piccoli segni indelebili. Le piccole dopo essere state soccorse, sono state affidate al padre, da tempo ex marito della donna. Per Lei si sono spalancate del carcere di Fuorni.

Sulla questione proprio pochi giorni fa, in occasione del convegno angrese,  intervenne l’avvocato matrimonialista dell’AMI ‹‹ L'argomento è scottante e rilevante – spiegava Alba De Felice – in quanto ad essere al centro di questo squallido fenomeno (Abusi veri ed Abusi falsi) ci sono i minori, soggetti deboli ed indifesi, che più di tutti, dovrebbero ricevere, invece, tutela proprio da che li ha generati. Da avvocato matrimonialista e familiarista, purtroppo, spesso, troppo spesso, tocco con mano queste problematiche e ciò che balza evidente alla mia attenzione è che gli abusi intrafamiliari, quelli veri, sfortunatamente, non vengono quasi mai denunciati, nel mentre quelli che hanno ad oggetto fatti e circostanze inventati di sana pianta, in maniera strumentale da un ex coniuge nei confronti dell'altro,vengono sottoposti, sempre più numerosi e con preoccupante frequenza, all’attenzione delle Autorità Giudiziarie a ciò preposte››.