“La pasta al pomodoro”: aspetti pedagogici e nutrizionali

Un’iniziativa lodevole. Giovedì 2 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 9.00 presso il 2° e 3° Circolo Didattico di Angri (viale Europa, via Lazio, via Dante Alighieri, Via Pozzo dei Goti, saranno illustrati gli aspetti pedagogici e nutrizionali della “Pasta al pomodoro”. Un’iniziativa lodevole. Giovedì 2 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 9.00 presso il 2° e 3° Circolo Didattico di Angri (viale Europa, via Lazio, via Dante Alighieri, Via Pozzo dei Goti.

Conncetivia voucher 2,5

L’iniziativa promossa dal Movimento Angri Donna PDL e sponsorizzata dalla Feger, Attianese, e Pastificio Amato, ha l’obiettivo di sviluppare e promuovere nelle scuole progetti a favore dell’educazione alimentare attraverso la distribuzione di prodotti tipici locali, in particolare delle conserve di pomodori e della pasta, per incentivarne il consumo nelle mense scolastiche ed indirettamente in famiglia. L’idea prende spunto dall’allarme contro le diete ipercaloriche lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha avviato in molti paesi industrializzati la campagna “ 5 porzioni al giorno” pari al numero di porzioni di frutta e ortaggi raccomandate dai medici, al fine di favorire il benessere psicofisico del bambino e prevenire malattie e squilibri nutrizionali.

"Gli stimoli educativi alla base del progetto – sostiene Amalia Scoppa, Pedagogista e Coordinatore di Angri Donna PDL- vanno nella direzione del buono, del pulito e del giusto, perché crediamo che ciò che è coltivato in maniera non intensiva, che è raccolto al momento giusto e non fa centinaia di chilometri per arrivare a destinazione, non può che essere sensorialmente più buono ed ecologicamente più sostenibile. A me piace pensare che stimoli educativi di questo tipo possano insegnare qualcosa ai bambini, ma anche alla comunità a cui questi bambini appartengono”