CSTP. Riunito il CDA da Mario Santocchio

Consiglio di Amministrazione per la CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A., chiamato a discutere e deliberare in merito a ben dodici argomenti all’ordine del giorno. Ad eccezione di due dei punti in discussione rinviati alla prossima seduta (Cessione del credito in favore di Eav Srl ed autorizzazione; Attività di revisione e certificazione dei bilanci ed audit fiscale della società), il Cda, presieduto dal massimo vertice della società Mario Santocchio, ha approvato all’unanimità i restanti provvedimenti. Tra i punti deliberati è significativo quello relativo alla cessione “pro soluto” del credito certificato dal Comune di Salerno, per l’importo di 3.060.000,00 euro, in favore dell’istituto bancario Monte dei Paschi di Siena sulla scorta degli esiti dell’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di istituti bancari e società finanziarie che la CSTP S.p.A. aveva indetto.

Conncetivia voucher 2,5

“Il Consiglio di Amministrazione – ha spiegato il Presidente dell’Azienda della mobilità salernitana Mario Santocchio – mi ha autorizzato a cedere con formula “pro soluto” il credito di oltre tre milioni di euro certificato dal Comune di Salerno all’istituto di credito Monte dei Paschi di Siena, che ha partecipato al nostro avviso presentando la proposta più vantaggiosa per la nostra società. Con il riscatto di questo credito avremo la possibilità di liquidare i nostri fornitori. Il Cda, nello specifico, ha stabilito che il 70% della somma che andremo a recuperare dovrà essere destinata proprio al pagamento dei fornitori”. Per rendere più agevole ed efficiente il servizio di trasporto nelle aree del territorio caratterizzate dalla presenza di strade con carreggiate particolarmente strette o ripide, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato all’unanimità l’acquisto di tre autobus di piccole dimensioni.

“L’acquisto degli autobus – ha aggiunto il Presidente Santocchio – sarà cadenzato nel corso dei mesi per non gravare troppo sulle casse della società. L’utilizzo di questa tipologia di veicoli risulta necessario per garantire il nostro servizio di trasporto anche in quelle zone che gli autobus tradizionali hanno difficoltà ad attraversare o a raggiungere perché le strade o sono troppo strette, o troppo ripide. Pensiamo, solo per fare alcuni esempi, alla zona di Canalone a Salerno, oppure alla frazione di Mezzano a Cava dei Tirreni”. Altro argomento di interesse, l’esercizio di prelazione che l’Azienda della mobilità salernitana è stata invitata ad esercitare per l’acquisto delle quote cedute da ACI Salerno in due società salernitane, la TMS S.p.A. e la Metanauto service srl, delle quali CSTP S.p.A. è già socio. “Il Cda mi ha autorizzato ad esercitare tale diritto per acquistare le quote cedute da Aci Salerno in entrambe le società – ha chiarito Mario Santocchio – La presenza della CSTP nelle suddette società, e l’aumento del suo peso nei relativi assetti societari, è di particolare importanza in una prospettiva futura, pur considerando che l’investimento per l’acquisizione di queste ulteriori quote, sia in Tms S.p.A. sia in Metanauto service srl, non sarà eccessivamente oneroso per le casse della nostra azienda. Con la Tms S.p.A. è nostra intenzione avviare nel prossimo futuro un percorso di maggiore collaborazione, nell’ottica di un sistema di trasposto intermodale. Per quanto riguarda la Metanauto service srl, è la società che garantisce il rifornimento dei nostri autobus ad alimentazione a metano.” Infine, il Consiglio di Amministrazione della CSTP S.p.A. ha preso atto, con soddisfazione, della cancellazione dell’ipoteca proveniente da un debito del Consorzio di bonifica nei confronti dell’ETR S.p.A. che gravava sull’area in cui è stato di recente trasferito il deposito degli autobus Nocera Inferiore – Pagani.

“Il Cda – ha concluso il Presidente Santocchio – mi ha, in pratica, autorizzato a sottoscrivere la dichiarazione di rinunzia agli atti del giudizio, dal momento che siamo riusciti ad ottenere la cancellazione dell’ipoteca che ancora gravava sull’area che attualmente ospita il nostro deposito degli autobus tra Pagani e Nocera Inferiore. Quando questo Consiglio di Amministrazione si è insediato, si è attivato subito per la cancellazione di tale ipoteca. Sono particolarmente soddisfatto degli esiti prodotti dalla discussione del Cda di questa mattina, dal momento che tutti i provvedimenti deliberati hanno incassato il voto unanime di tutti i componenti del Consiglio, di opposizione e di maggioranza, a riprova della validità ed utilità degli stessi provvedimenti deliberati”.