Salerno. Trend positivo per l’aeroporto

E’ entusiasta della nuova vitalità dello scalo aeroportuale salernitano: ‹‹I dati relativi al primo mese di attività dell’Alitalia presso l’Aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi sono molto incoraggianti”. Lo rende noto il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli. ‹‹Si tratta – continua Cirielli – di un grande successo, infatti, quasi 1650 passeggeri hanno transitato per lo scalo di Pontecagnano. Se la tendenza rimarrà invariata, oltre 20 mila persone in un anno potranno avvalersi di questo servizio, non considerando, poi, il fisiologico incremento di prenotazioni previsto per i mesi estivi. Un risultato straordinario, se si considera che, a causa del clima di incertezza ingenerato dal Comune di Salerno, i voli sono partiti senza il supporto della campagna pubblicitaria di Alitalia, in calendario per il nuovo anno››.

Previsioni ottimistiche da Palazzo S. Agostino anche per il 2011: ‹‹Sono convinto – dice il presidente Cirielli – che se il trend verrà confermato, l’Aeroporto di Salerno supererà molti altri scali d’Italia per numero di passeggeri in un anno››. L’aerostazione punta ad essere un punto di riferimento per i voli quotidiani verso le grandi capitali italiane, aperto soprattutto al settore business. Incoraggiante la risposta arrivata dopo l’apertura dello slot su Roma: ‹‹Tali risultati – dice il presidente Cirielli – sono un’eloquente e concreta risposta alle polemiche sollevate riguardo alla tratta per Roma. Circa il 20% dei passeggeri che ha usufruito del servizio Alitalia da o per Salerno ha volato su Roma. Un esito più che positivo, considerando che la tratta per Roma subisce la forte concorrenza dell’alta velocità e che i voli per la capitale sono due al giorno, contro i quattro per Milano. Voglio ricordare, poi, che abbiamo scelto di puntare strategicamente sui collegamenti per Milano, e che quello per Roma rappresenta la giusta esigenza, da parte della compagnia di bandiera, di non far rimanere fermo per troppe ore il velivolo››.

Risultati che potrebbero essere avvalorati e incoraggiati anche dalla geo – posizione dell’aerostazione, strategica per attirare i grandi flussi turistici indirizzati tra la costiera amalfitana e la costa cilentana e l’Agro nocerino vesuviano: ‹‹L’Accordo con Alitalia – conclude – si conferma una valida opportunità per la promozione del nostro territorio, che ha una naturale vocazione al turismo. E’ con animo grato che voglio ringraziare il presidente del Consorzio Giovanni Romano, i consiglieri Adriano Bellacosa, Antonio Anastasio e Pino Salvioli, espressione dell’Amministrazione provinciale, nonché i rappresentanti della Camera di Commercio e l’amministratore delegato dell’Aeroporto››