Angri. Il TAR accoglie l’istanza di sospensiva di Mauri

Il Consiglio di Stato ha accolto l'istanza di sospensiva della sentenza del T.A.R. di Salerno che disponeva l’annullamento del verbale di proclamazione degli eletti al Consiglio Comunale e la ripetizione delle votazioni per la sezione n°15. La notizia è stata accolta con soddisfazione dal primo cittadino di Angri, che aveva subito presentato ricorso contro la decisione dei giudici amministrativi.

Conncetivia voucher 2,5

"Il provvedimento di sospensiva – ha commentato Mauri – consente alla città di Angri di ritrovare la serenità necessaria per una corretta amministrazione. Il Consiglio Comunale è un organo di fondamentale importanza per la democrazia cittadina, e sono felice che possa continuare a dare il proprio contributo alla risoluzione dei tanti problemi di cui soffre Angri. L'incertezza è sempre dannosa tanto per le istituzioni, tanto per quei cittadini e quelle imprese che attendono risposte concrete e interventi rapidi da parte del governo locale. Sebbene non fossero in discussione le funzioni del Sindaco e della Giunta, il congelamento dell'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo del Comune sarebbe stato controproducente sia per l'immagine della città, sia per le numerose iniziative che il Consiglio e le Commissioni stanno portando avanti".