Angri. Automobilista angrese muore a Faenza

E' stata disposta per domani mattina l'autopsia sul cadavere dell'automobilista campano deceduto questa mattina in A14. Originario di Angri, comune nel Salernitano, G.B. è l'unico coinvolto nell'incidente in cui ha perso la vita. Al volante di una Ford S-Max, l'uomo era in marcia in direzione sud quando dopo una sbandata è uscito di strada al chilometro 63, poche centinaia di metri prima dello svincolo di Faenza. Volata fuori dalla carreggiata, l'auto ha prima urtato un manufatto in cemento per poi schiantarsi col muso contro la sponda di un canale di scolo. L'automobilista è morto sul colpo. Il suo corpo è stato trasportato in seguito all'ospedale di Faenza, dove erano attesi i parenti della vittima, allertati dal personale della polizia stradale.

L'assenza di segni di frenata ha indirizzato gli agenti verso la pista del malore, eventualità che solo l'autopsia del medico legale potrà escludere. Esame autoptico che potrà aiutare gli inquirenti a stabilire anche l'ora del decesso. La segnalazione arrivata ai soccorritori in mattinata, circa alle 11.20, è stata effettuata dal primo automobilista accortosi dell'auto del salernitano cappottata a lato carreggiata. Non è quindi da escludere l'ipotesi che l'incidente fosse avvenuto diversi minuti prima, se non ore.