Calcio. Nocerina catepillar. Angri e S.Antonio avanti

Ben undici lunghezze, almeno fino al posticipo. Un abisso che i molossi stanno lasciando alle loro spalle. La serie B è sempre più una prerogativa auspicabile. Il colpaccio della Nocerina che vince a Viareggio come se fosse tra le mura amiche del “San Francesco” la dice veramente lunga sulla splendida cavalcata degli uomini di mister Autieri sempre più concentrati verso la storica e ambita meta. Decide l’incontro una rete dopo appena dodici minuti Pomante.

Non torna utile il pareggio in terra umbra per la Cavese. L’1 a 1 contro una ben disposta Ternana non serve a muovere la classifica degli aquilotti, troppo ancorati nella posizione terminale della classifica. A terni si doveva osare maggiormente vista la classifica e le partite mancanti, c’è il rischio di una retrocessione diretta.

Juve Stabia in piena zona play off, grazie alla vittoria di misura sul blasonato Pisa grazie ad una rete di Scognamiglio. Una gara molto equilibrata dove gli ospiti hanno avuto modo di protestare per una rete annullata.

L’Angri riserva sorprese, come sempre in questo campionato, negli ultimi otto minuti dalla fine. A sbloccare un incontro incatenato da Miceli che aveva neutralizzato la rete di Correale è il puntero Del Grande che ha saputo smarcarsi in area trafiggendo l’incolpevole portiere del Francavilla. Tre punti fanno morale e iniettano entusiasmo nelle vene della tifoseria che sembra ridare fiducia al coraggioso presidente Orlando.

Sono ben cinque le reti che portano fuori dal pantano della basa classifica il S.Antonio Abate, che vince e convince sull’ostico terreno di gioco dell’Ostuni. Una bella vittoria rigenerante sotto il profilo motivazionale per i giallorossi.