Angri. Squillante risponde a Postiglione

L'assessore provinciale Antonio Squillante, replica al consigliere provinciale di opposizione e suo concittadino, Fausto Postiglione, che aveva manifestato la sua preoccupazione per il paventato trasferimento della succursale cittadina dell´Istituto Alberghiero a Pagani, e lanciato strali per lo "sperpero di denaro pubblico" in occasione del "Premio Città di Angri…nell´Agro".

Conncetivia voucher 2,5

"Devo ammettere che il dottore Postiglione mostra di avere le idee un po´ confuse -esordisce Squillante- sia sull´Istituto Alberghiero che sul Premio Città di Angri". Ed entra nello specifico: "Dalla delibera provinciale del piano di dimensionamento scolastico, emerge con chiarezza che le strutture che ospitano gli istituti superiori di Angri, tra i quali lo stesso Alberghiero, non saranno oggetto di alcuna modifica. Pertanto, nella sua veste di consigliere provinciale, invito il dottor Postiglione a documentarsi bene e soprattutto a non attenersi a voci che, siano esse pur autorevoli, non rivestono carattere di istituzionalità". Lo stesso ragionamento, Squillante lo riserva per il "Premio Città di Angri", che si è tenuto a febbraio 2010: "Postiglione sostiene che per tale premio vi sia stato uno sperpero di denaro pubblico finalizzato ad attività politica. Ebbene, sulla questione mi preme precisare che i fondi utilizzati per la manifestazione sono europei (FESR 2007-2013 Obiettivo Operativo 1.12), destinati con apposito bando regionale a questo specifico tipo di attività culturali. C´è da dire, però, che senza il mio interessamento e la disponibilità mostrata dal Presidente Cirielli, probabilmente il Premio non si sarebbe tenuto ad Angri, e la città avrebbe perso un´altra occasione importante di visibilità".