Pagani. Coltivava mariuana nella casa del padre

Coltivava una vera piantagione di stupefacenti. Nei guati è finito un 38enne di Pagani, finito nelle maglie della giustizia nel corso del pomeriggio di ieri, quando militari della locale Tenenza hanno posto fine all’insolita e illegale coltivazione traendo in arresto T.M. Per Lui anche l’accusa di maltrattamenti in famiglia e violenza privata. L’uomo è stato arrestato in seguito di richiesta d’ intervento, formulata dal genitore.

I carabinieri lo hanno fermato mentre, con violenza e minacce, tentava introdursi nell’abitazione del padre, allo scopo di raggiungere piano mansardato, dove dopo una successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire e sequestrare un semenzaio di 40 piante di marijuana ed una dose di medesima sostanza, contenuta in busta di cellophane, il tutto considerato nella materiale disponibilità del giovane. L’ intervento, oltre ad evitare nuove e ripetute minacce ai danni dell’anziano, offriva spunto investigativo anche per raccogliere riscontri circa maltrattamenti fisici e psicologici, cui l’anziano era da tempo sottoposto dal figli. Per il 38enne sono scatti gli arresti domiciliari.