Angri. Ricorso sospeso. Avanti con tante incognite

Il Consiglio di Stato accoglie la sospensiva formulata dal sindaco Pasquale Mauri con la richiesta di sospensiva data 11 febbraio 2011 e  ottenendola con decreto numero 630/2011. Il Consiglio di Stato ha, quindi, confermato la sospensione della sentenza del TAR di Salerno che disponeva nuove votazioni nella sezione 15 ed ha rinviato nuovamente la decisione nel merito del giudizio ad una data ancora da destinarsi.

Il tribunale potrebbe entrare nel merito della vicenda non prima del prossimo mese di giugno. Sul tortuoso percorso del sindaco Mauri e della sua maggioranza ora c'è il consiglio comunale e i tanti problemi legati alla crisi politica che sicuramente saranno messi in discussione proprio tra gli scranni della Casa del Cittadino domani sera. Una crisi che potrebbe presto avere anche dei clamorosi risvolti di natura politica e amministrativa.