Angri. Corso Italia. Al via i lavori per l’area di sosta

Una soluzione per la carenza di posti auto e parcheggi nella cittadina angrese. L’amministrazione comunale ha individuato nell’area dismessa attigua al I Circolo Didattico “Beato Fusco” di Corso Italia, una nuova area per la sosta veicolare. Ben 1500 metri quadrati di superficie, con accesso diretto alla strada comunale del Prolungamento di Corso Italia, presto saranno trasformati in un’area di sosta per sopperire all’annosa carenza di posti auto e parcheggi, reclamati dai locali esercenti del prolungamento e delle strade attigue. Si prevede la realizzazione di 47 nuovi posti auto, incluse le quote per i diversamente abili, un’idonea illuminazione ed i marciapiedi. Qualche mese fa il primo cittadino Pasquale Mauri, il consigliere comunale Pasquale Russo, le associazioni di categoria dei commercianti rappresentati da Aldo Severino e Alberto Calò, i tecnici del comune guidati dall’ingegnere Benedetto d’Ambrosio e il comandante della Polizia Locale Rosario Cascone, effettuarono un sopralluogo nella storica struttura scolastica di Corso Italia per verificare la fattibilità del progetto che prevedesse nuovi spazi per la sosta .

Oggi alla luce si quel sopralluogo, ritenuto idoneo per la nuova infrastruttura cittadina, l’UOC “Lavori Pubblici” ha provveduto ad elaborare un progetto specifico per il recupero dell’area dismessa e la realizzazione di un parcheggio a raso. L’accesso al parcheggio sarà garantito dalla realizzazione di un varco carrabile della dimensione di 5 metri che sarà posto in prossimità dell’ingresso alla struttura, sul lato del prolungamento di Corso Italia. I lavori sono stati affidati, con delibera di giunta numero 76 del 15 marzo 2011, all’impresa COSAV S.r.l. per un importo di circa 38 mila euro. I Lavori sono stati resi possibili grazie alle economie derivanti dal ribasso d’asta dei lavori di “Ristrutturazione e adeguamento di alcune strade del IV lotto”, opere già finanziate con un mutuo della Cassa Depositi e Prestiti. “In attesa di avere indicazioni circa il “Progetto Jessica” presentato alla Regione Campania – dice il sindaco Mauri- stiamo tentando di individuare quante più aree possibili per adibire alla sosta”.

Il “Progetto Jessica”, se approvato dalla Regione dovrebbe ridisegnare completamente l’area del prolungamento di Corso Italia. Imminente, nella zona pedemontana della città, anche l’apertura della nuova strada di collegamento nel nuovo quartiere di edilizia residenziale popolare tra Via Satriano e Via Monte Taccaro dove sta sorgendo, invece, il nuovo quartiere di edilizia popolare e dove sono stati costruiti anche i 139 alloggi del IACP e la sede scolastica del liceo “La Mura”. Una strada che è stata attrezzata con ampie strisce di spazi verdi, marciapiedi molto larghi, una rotatoria e soprattutto è stata dotata di un moderno impianto di illuminazione stradale che permetterà al tratto di essere sicuro in ogni condizione ambientale.
Luciano Verdoliva – fonte Metropolis