Angri. Attenzione alla “Provinciale” per Corbara

Nel piano triennale delle opere pubbliche, elaborato e approvato dal consiglio provinciale di Salerno dovrebbero essere previsti, oltre a numerosi interventi sul territorio locale, anche i lavori di completamento per il definitivo collegamento della strada che collega Angri a Corbara nel tratto che va da Via Badia a Via Cupa Mastrogennaro, dove per altro è in fase di realizzazione anche la nuova uscita autostradale che collegherà l’A3 con l’area pedemontana. Un’opera precipua che garantirà, di fatto, lo sfollamento veicolare sull’intasata e trafficata strada provinciale che si snoda in pieno centro cittadino tra la Via Adriana e la Via dei Goti, dove è collocato anche il casello d’uscita obbligatoria dell’A3, per chi vuole raggiungere la Costa d’Amalfi attraverso il valico del Chiunzi.

Nel Piano triennale delle opere pubbliche provinciali, alla voce sul potenziamento della viabilità, l’assessore al bilancio, l’angrese Antonio Squillante, su sollecitazione del primo cittadino di Angri, Pasquale Mauri, ha previsto, infatti, fondi per l’opera di completamento della strada Angri – Corbara, per un importo complessivo di circa 600mila euro. La strada doveva essere completata nell’Aprile del 2010, il cantiere fu aperto, nel 2009, sotto l‘allora esecutivo provinciale presieduto da Angelo Villani, ma dopo il primo tratto completato, la strada è rimasta incompleta, con grande disappunto del primo cittadino di Angri che ha affrontato la vicenda, anche con toni assai duri, nell’ultimo consiglio provinciale del quale il sindaco Mauri fa parte, sedendo tra gli scranni dell’UDC.

‹‹Il bilancio della provincia non ha tenuto conto delle esigenze della città di Angri – dice Mauri -. Esiste una strada di collegamento tra Angri e Corbara, Via Cupa Mastrogennaro, finanziata dalla precedente amministrazione provinciale e che questo nuovo governo provinciale ha completamente abbandonato. Non c’è stata quindi la giusta attenzione verso questa comunità››. Mauri si sofferma sull’importanza strategica della strada una volta completata. ‹‹Il collegamento tra Angri e Corbara attraverso questa importante arteria determinerebbe una nuova opportunità per la comunità angrese di raggiungere Corbara in pochi minuti, evitando un lungo tratto da percorrere, cerando anche una raggiunta armonia dal punto di vista della viabilità interprovinciale. Sarebbe un’occasione mancata non potere beneficiare di un’opera iniziata e ancora non ultimata. Devo ammettere che l’amministrazione provinciale Villani era stata molto sensibile rispetto a questa esigenza››.

Mauri ora attende un segnale positivo proprio da Palazzo S. Agostino, affinché l’opera possa essere completata nel prossimo triennio, migliorando notevolmente la qualità della vita proprio nel centro cittadino, intasato dagli ingorghi ad ogni ora. (segue servizio TG) 
Luciano Verdoliva