Angri. Calcio play out. Un pari amaro, flebile speranza

Un pareggio che complica i piani di Amarante e compagni per restare ancora nel Campionato Nazionale Dilettanti. Domenica prossima a Sant’Antonio abate l’unico risultato possibile per i grigiorossi sarà la vittoria. Se verrà a mancare questo risultato la compagnia del cavallino rampante saluterà dopo ben due lustri di sofferta permanenza l’ex quarta serie. Con tanti rimpianti non elencabili ora. La cronaca ordina segnala un pareggio, che sta anche fin troppo bene per i valori espressi in campo. Primeggia nei primi 45 la squadra di casa, supportata anche dagli oltre 700 tifosi assiepati sulle tribune.

Una supremazia che si traduce nell’immediato vantaggio dopo appena 5' minuti di gioco con Marco Incoronato: la partita sembra trascorrere sotto i buoni auspici, ma nella seconda meta di giuoco, sale in cattedra l’undici diretto da mister Esposito e al 22' della ripresa pareggia i conti con i grigiorossi. E’ Morella su azione conseguente ad un calcio di punizione a dare il dispiacere alla torcida. Tutto rimandato a domenica prossima. Al Sant’Antonio Abate andrebbe bene anche un pari per la permanenza il D, per l’Angri significherebbe anche poter essere la fine del calcio cittadino. (foto Valentino)