CSTP. Un passo indietro sui tagli alle linee urbane?

E’ stata rinviata al 17 maggio prossimo l’attivazione del nuovo piano di esercizio CSTP relativo ai servizi urbani di competenza provinciale che l’Azienda della mobilità salernitana ha rimodulato nel rispetto delle indicazioni fornite nel contratto di servizio sottoscritto di recente con la Provincia di Salerno, a seguito dei tagli regionali imposti al settore del trasporto pubblico. L’avvio del nuovo programma di esercizio era previsto per oggi. La decisione di rinviare l’entrata in vigore del nuovo piano è stata assunta dal Presidente della CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A. Mario Santocchio, intenzionato a coinvolgere, nelle more dell’attivazione dei suddetti servizi, i sindaci dei dieci comuni interessati (Sarno, Scafati, Cava dei Tirreni, Fisciano, Angri, Vietri sul Mare, Pontecagnano, Mercato San Severino, Baronissi, Olevano sul Tusciano) per consentire loro di consultare preventivamente il piano di esercizio relativo ai propri territori.

“E’ giusto che i sindaci, e gli amministratori, dei comuni interessati – ha spiegato il Presidente della CSTP S.p.A. Mario Santocchio – abbiano la possibilità di visionare il rimodulato programma di esercizio per i servizi di trasporto urbano, di competenza provinciale, che la nostra Azienda garantisce nei loro territori. Per fare ciò abbiamo bisogno di inviare alle amministrazioni tale programma, prima che entri in vigore. Pertanto, di concerto con i vertici aziendali, abbiamo ritenuto opportuno rinviare di due settimane, quindi al 17 maggio prossimo, l’attivazione del programma di esercizio rimodulato, prevista inizialmente per oggi. In queste due settimane avremo anche la possibilità di informare adeguatamente l’utenza rispetto alle variazioni di orari e percorsi che saranno attivati a partire da quella data.”