Nocera Inferiore. Finisce l’era commissariale

Dopo 30 anni di commissariamento, targati Gino Marotta, il Consorzio di Bonifica dell’Agro Nocerino Sarnese ha un suo organismo dirigenziale scaturito dalle elezioni della scorsa domenica. Si torna alla gestione ordinaria. Il PDL si è aggiudicato 16 seggi dei 20 disponibili, i quattro restanti sono andati alla Coldiretti.

Lo statuto prevede che l’assemblea dei consiglieri che nominerà il nuovo consiglio di amministrazione e il presidente, che sarebbe già stato individuato in Luigi Montoro, ingegnere sarnese 49enne, si a composto da trenta componenti 10 di nominati dalle province i cui territori sono interessati dalle attività del Consorzio. Ovvero Napoli, Salerno e Avellino e i venti eletti del turno elettorale dello scorso 1 maggio. Quindi nei prossimi giorni i presidenti delle tre province indicheranno i nomi dei dieci consiglieri politici.