Sarno. Gori. Interventi lumaca e a caro prezzo!

L’Agro Nocerino leva gli scudi contro la poco efficiente Gori. Anche a Sarno come del resto in tutto il comprensorio sotto accusa è la lentezza della manutenzione delle tubazioni e delle fogne cittadine, con interventi lumaca riparati molto tempo dopo la segnalazione e ripristini della sede stradale approssimativi. A nulla sembrano servire le indicazioni dei cittadini e dell’amministrazione comunale per accelerare lo spazio di risposta e per riparare una perdita, alle volte si perdono anche settimane intere con il problema che, intanto si acuisce. Il Comune non può intervenire, impedito nell’azione dalla legge che indica nella Gori, gestore del sistema idrico, l’unico legittimato a porre in essere le azioni di manutenzione.

Lavori approntati con superficialità, ad esempio in piazza Municipio, gli operai dell’azienda hanno riparato una perdita davanti ad un negozio, dopo 15 giorni, causando problemi prima e dopo i lavori , proprio per lo stato lo stato in cui hanno lasciato la sede stradale di recente rifatta dove fa cattiva mostra un buco di oltre un metro al posto del bordo lastricato. Per la Gori l’intervento è tecnicamente chiuso, ma, nei fatti, c’è una buca pericolosa per l’incolumità dei pedoni e per le auto nella principale strada cittadina. A Piazza Garibaldi, la fogna proveniente da San Matteo è otturata da parecchi giorni sversando liquami che hanno invaso l’intera carreggiata.

Dalla Gori nessun segnale. A via Fabricatore, una fontana pubblica perde acqua da oltre un mese formando una fastidiosa pozzanghera. A nulla sono valse le proteste degli abitanti del posto si sono recati più volte in Comune. Impotente anche l’assessore alla Manutenzione Carmine Milone che sostiene di non poter far altro che evidenziare i disservizi, che non sono stati affatto compensati con un miglioramento generale, dopo il caro bollette. A porre rimedio potrebbe essere il prossimo referendum.