Salerno. Consiglio provinciale domattina. Attesa per d’Onofrio

Consiglio provinciale è convocato in sessione ordinaria e in seduta pubblica di prima convocazione per domattina alle ore 10.00. All’ordine del giorno: approvazione rendiconto di gestione esercizio finanziario 2010; Patto di stabilità interno 2011-2013 – rideterminazione obiettivi 2011-2013 e verifica coerenza con previsioni 2011; Società Trasporti marittimi S.p.a. – acquisto azioni; Agenzia Locale di Sviluppo Sele Picentino Patto Sele spa – modifiche statuto – provvedimenti; associazione “Centro Studi Antonio Genovesi” – recesso; Associazione “Osservatorio Europeo del Paesaggio” – recesso; riconoscimento debiti fuori bilancio; ratifica deliberazione di G.P. n. 194 del 30/06/ 2011 variazione di bilancio 2011 n.1; ratifica deliberazione di G.P. n. 212 del 8/07/ 2011 variazione di bilancio 2011 n. 2; statuto del Coordinamento provinciale Forum dei Giovani della Provincia di Salerno – modificazioni; regolamento per l’autorizzazione e la vigilanza dell’attività delle autoscuole; regolamento sulla disciplina e la gestione delle sponsorizzazioni; regolamento sulla disciplina generale delle tariffe relative agli ingressi a luoghi e ad istituti di cultura e sulle riproduzioni di beni culturali.

Al termine interrogazioni a risposta immediata e interrogazioni., tratterà anche i seguenti argomenti: modifiche regolamento Caccia al cinghiale; approvazione “Disciplina per la fruizione delle aree e degli spazi esterni, di proprietà provinciale”, di maggiore interesse culturale – determinazione tariffe; regolamento del Corpo di Polizia provinciale; approvazione convenzione al fine della candidatura del progetto “Rete siti UNESCO” per il cofinanziamento di cui al DM 13 dicembre 2010 – dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo. Un consiglio provinciale che preannuncia anche molto teso e vivace, dopo le vicende legate all’indagine “Linea d’ombra” nel quale pare coinvolto anche il consigliere provinciale Massimo d’Onofrio, uomo molto vicino al presidente Cirielli.

Agro24Spot