Pagani. Gambino verso l’esclusione dal consiglio regionale

Dopo le dimissioni di Giovanni Pandolfi Elettrico, lascia la poltrona dell’assessorato al contenzioso e agli affari legali di Palazzo San Carlo, Massimo Quaratino  (nella foto primo da destra) . Il politico figura nelle intercettazioni come una figura cardine, considerato dagli inquirenti come l’alter ego di Alberico Gambino e, risulterebbe come esecutore materiale delle richieste operate dall’ex potente primo cittadino paganese all’indirizzo degli imprenditori. Sembra quindi non arrestarsi il ciclone giudiziario dopo l’operazione “linea d’ombra” che ha stravolto lo scenario politico paganese e culminato con l’arresto di Alberico Gambino e altre sei persone, tra i quali anche l’ex capogruppo consiliare del PDL Giuseppe Santilli, ora ricoverato in ospedale per le sue preoccupanti condizioni di salute.

Già davanti ai carabinieri Quaratino ha manifestato la sua estraneità rispetto alla complessa vicenda giudiziaria in atto. Quaratino negli ultimi tempi aveva, anzi, manifestato la sua linea di dissenso nei confronti della politica di Gambino, entrando in conflitto anche con i vertici del PDL locale. Intanto in regione la giunta per le elezioni sancirà la definitiva uscita dal consiglio di Alberico Gambino, sostituito da Monica Paolino, moglie del primo cittadino di Scafati Pasquale Aliberti.