Campania. ASL. Ancora nessun accordo per le nomine

La politica regionale si concentra in queste ore sulle nomine dalle ASL. Proprio per le ASL e ospedali, è di ieri la fumata nera per le nomine. Infatti a Palazzo Santa Lucia si è optato per un’altra proroga, con tempi relativamente lunghi, si parla di una decisone finale solo entro la metà di settembre anche se si guarda con interesse alla seduta di giunta di mercoledì prossimo, giorno indicativo per la designazione dei manager e dei commissari da sostituire.

A fare saltare l’accorso sarebbe stato il mancato accordo su Caserta. Unica investitura decisa quella della Asl Napoli 1 dove, a sostituire Mario Vasco sarà Maurizio Scoppa, generale di corpo d’armata appena andato in pensione. Questo ulteriore stop alle nomine prospetta scenari preoccupanti, con il rischio di fondi bloccati dal governo centrale per il mancato adempimento. Ben due miliardi destinati alla Campania, di cui 700 milioni immediatamente disponibili.