Pagani. Il riesame si pronuncia anche sugli altri arrestati

Un riesame che potrebbe ridurre le misure restrittive anche per gli ulteriori sei arrestati della “sequel” dell’operazione “Linea d’Ombra” coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno, che aveva fatto scattare la misura degli arresti anche per l’ex sindaco Gambino. Gli arrestati della seconda operazione denominata “Settimo cerchio” potrebbero, già nel pomeriggio, essere messi in uno stato di detenzione più “morbido” rispetto a quello attuale della misura cautelare in carcere.

La procura di Salerno, infatti, non ha depositato ulteriori atti riguardanti l’ex presidente della “Multiservice” Giovanni Pandolfi Elettrico (foto), di Massimo Quaratino, ex assessore del PDL e degli altri arrestati nell’ambito dell’affare “Pegaso”. Caduta l’aggravante dell’articolo 7 per Gambino e gli altri indagati, la stessa decisione del Tribunale del riesame potrebbe essere presa anche per Pandolfi Elettrico e gli altri. Intanto, sul piano politico, tutte le discussioni sull'eventuali dimissioni in blocco della maggioranza, complice la pausa di ferragosto, sono state rinviate a settembre.