Sarno. Minaccia di estorsione la madre: in manette

Dilagante il fenomeno dell’estorsione perpetrata in famiglia. Di oggi l’ultimo episodio comunicato dai Carabinieri. I militari hanno comunicato, infatti, che nel Corso del pomeriggio di ieri, dopo una concitata richiesta di aiuto formulata per telefono alla Stazione di Sarno, una pattuglia, impegnata servizio controllo territorio, era inviata presso un’abitazione privata, Dove veniva arrestato R.G., cl. 1991. il giovane veniva colto a commettere l’ennesima azione estorsiva ai danni della madre che lo aveva denunciato, dopo le continue richieste seguite spesso a minacce che si protraevano già da diversi ultimi mesi.

Minacce e maltrattamenti che servivano ad ottenere la consegna di somme danaro contante disposte dalla donna. Soldi che servivano al giovane per soddisfare imprecisate esigenze personali. Durante l’arresto i Carabinieri hanno sequestrato un fucile ad aria compressa ed un bastone, verosimilmente utilizzati per minacciare e colpire la donna, che ha dovuto far ricorso alle cure del caso presso il locale Ospedale Civile, in relazione alle lesioni riportate poco prima del sopraggiungere della pattuglia. Il giovane ha mantenuto un atteggiamento di violenza e di aggressività nonostante la presenza dei militari, che lo hanno fermato e arrestato.