Corbara. Valico di Chiunzi off limitis per caduta massi

Dopo il vasto incendio che ha interessato per circa tre giorni, lo scorso week end, il Valico di Chiunzi, alcuni costoni della montagna sono risultati franosi e a pericolo di caduta massi. Per questo la Provincia ha deciso di chiudere il Valico per metterlo in sicurezza dalla caduta dei massi che si sono staccati dalle pareti arse dal grosso incendio che ha reso il tratto montano particolarmente instabile.

Grossi disagi si registrano per chi deve raggiungere i paesi costieri, Tramonti e le sue frazioni. L’accesso alla Costa D’Amalfi è possibile solo attraverso la strada Agerolina sul versante napoletano e Vietri sul Mare sul versante salernitano. Un tour chilometrico che crea non pochi disagi ai residenti della costa, rendendo, oltremodo, anche difficile gli scambi commerciali con l’entroterra e il capoluogo. La Provincia ha stanziato oltre 100mila euro di  fondi urgenti che prevedono la messa in sicurezza delle pareti che sovrastano la Provinciale per Chiunzi nel tratto che ricade nel territorio di Sant’Egidio del Monte Albino.