Nocera Inferiore. Prisco ucciso per motivi futili

Banale la lite che ha portato alla morte Prisco Fortunato, ucciso con due colpi di fucile da Felice Fierro, il 70enne paganese che ha confessato il delitto dopo essere stato messo sotto torchio dagli inquirenti. I motivi che avrebbero indotto il 70enne paganese ad uccidere in maniera barbara il 57enne bidello di Nocera Inferiore sono da ricercarsi nei problemi di vicinato.

Pare che Fierro abbia ucciso Prisco in seguito ad una lite avvenuta dopo che l’anziano 70enne lo aveva accusato di avergli rubato gli ortaggi e i conigli. Per Fierro l’accusa è di omicidio premeditato aggravato. Sarà l’autopsia a stabilire l’esatta dinamica e le cause del decesso. L’arma del delitto, un fucile calibro 12 per il momento non è stato ancora ritrovato.