Angri. Domani si celebra la “Giornata dell’infanzia”

Riceviamo e pubblichiamo.

Domenica 20 novembre 2011, si celebra in tutto il mondo la Giornata per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in ricordo del 20 novembre 1989 data dell’approvazione all’unanimita’ della Convenzione internazionale sui diritti dell’Infanzia da parte dell’Assemblea Generale dell’ONU Da allora molti passi avanti sono stati fatti ed oggi i Paesi che hanno assunto questo importante impegno nei confronti dell’infanzia sono quasi 200. Ancora oggi, sciaguratamente – in tutti i Paesi, anche in quelli cosiddetti “civilizzati” – troppi sono i “diritti negati”; troppi i soprusi, le violenze e le dimenticanze.. La Convenzione sui diritti dell’infanzia rappresenta lo strumento normativo internazionale più importante e completo in materia di promozione e tutela dei diritti dell’infanzia. Contempla l’intera gamma dei diritti e delle libertà attribuiti anche agli adulti (diritti civili, politici, sociali, economici, culturali).

E' generalizzata un idea del bambino come soggetto in divenire che deve ancora accedere al mondo delle idee e delle esperienze. Il bambino è invece soggetto pienamente partecipe con il proprio elaborato di idee e di contenuti che nel momento in cui vengono esplicitate hanno valore in quanto tali e quindi con dignità al pari del pensiero dell'adulto. Non idee da maturare ma idee mature in riferimento all'età. “Io come Tu” è la campagna Unicef che sarà lanciata con l’occasione, per l’uguaglianza dei diritti di tutti i bambini e di tutti gli adolescenti di origine straniera che studiano, crescono e vivono in Italia, con la richiesta alla società civile italiana di impegnarsi nella richiesta di una loro piena inclusione giuridica e sociale.

Ci aspettiamo da parte dell’assessorato alle politiche sociali del comune di Angri una serie di iniziative per celebrare una giornata così importante. Ma sappiamo della mancanza di spazi di aggegazione sociali e culturali nella nostra città., come ad esempio la nostra Biblioteca Comunale dimenticata dall’Amministrazione Comunale che probabilmente il suo funzionamento non rientra nelle sue priorità. Come Comitato di genitori e cittadini vorremmo lanciare un’idea per questa giornata, quella di un “ Percorso di educazione alla cittadinanza per i ragazzi ” da lanciare nelle scuole e nelle famiglie. Chiediamo a tutti gli insegnanti delle scuole di Angri e i genitori di leggere e condividere con i ragazzi i principi fondamentali della” Carta dei diritti dell’infanzia “ e successivamente i ragazzi dovranno esprimere una loro riflessione sul rapporto tra diritti e doveri.
Noi siamo convinti che bambini, i nostri ragazzi debbono essere rispettati, sempre ascoltati, accolti e posti al centro delle nostre azioni. Essi sono il nostro futuro e perciò un valore immenso da preservare; la sola cosa che davvero conta! Tutti i soggetti ( famiglie enti pubblici e privati ) presenti sul territorio di Angri devono lavorare per creare condizioni che permettano ai bambini di esprimere fin da subito la loro personalità e di sentirsi cittadini a tutti gli effetti. Invitiamo tutti coloro che sono interessati alla nostra iniziativa di contattarci all’indirizzo angriattiva@gmail.com e saremo lieti di inviare una copia della carta internazionale dei diritti dell’ infanzia.