Nocera Inferiore. Verso il voto. Torquato chiama il PD

Potrebbe, ma è d’obbligo parlare al condizionale. Manlio Torquato potrebbe tendere la mano ai Democratici per un’ampia convergenza programmatica elettorale. Una volta lanciato il messaggio ora si attende il feedback reattivo. Una maniera inaspettata per dare slancio e forza alla sua macchina elettorale contro il centrodestra alla prese con la riorganizzazione post Bellacosa, falciata proprio dal ciclone Torquato. Il governo cittadino retto da Torquato durato appena 20 giorni di governo, dopo la sfiducia posta dal centrodestra.

Si ripropone in maniera netta e rinnovata rispetto ai clichè programmatici della prima ora e del primo assalto a Palazzo di Città. Si punta a riunire le forze riformiste e democratiche cittadine in maniera tale da strutturare un soggetto politico cittadino, con capace di captare le forze civiche e moderate che già si schierarono a sostegno dell’avvocato nocerino, dall’Udc ai Popolari a Fli, ma sopratutto l’allargamento alle altre forze del centro moderato. Nell’ottica anche i Democratici possono risultare un elemento aggiuntivo di inopinato valore per un’ampia coalizione.