Scafati. Aliberti aggredito per i pacchi alimentari

Continua la congiuntura negativa per il primo cittadino di Scafati Pasquale Aliberti. Aggredito. Il sindaco è stato aggredito da alcuni cittadini, che nella mattinata di ieri dovevano beneficare del pacco alimentare. Una protesta vibrata e degenerata nell’insulto e nel tentativo di aggressione, che Aliberti ha definito un “complotto” e un vero atto di sciacallggio, puntando il dito contro le frazioni politiche avverse. Stando, però, ai fatti pare che i cittadini si sarebbero lamentati dei prodotti inseriti nel pacco alimentare.

Le vibrate proteste hanno portato alla sospensione per “ordini politici” del pacco, che peraltro non corrisponderebbe al valore professato del bonus di 300 euro. Per Aliberti soltanto molto spavento ed una fuga fortuita a bordo dell’auto di un consigliere comunale, che, però, deve registrare il flop per un’iniziativa, che nei programmi dell’amministrazione comunale doveva essere uno dei simboli dell’azione di rilancio dei servizi sociali scafatesi.