Sarno. Ricostruzione post frana a passo di lumaca

L’Arcadis, l’agenzia del territorio della Campania, rilancia l’azione con la conferma della responsabile alla ricostruzione Maria Cassetti. A Sarno c’è ancora molta incertezza sui progetti della ricostruzione dell’Arcadis, tanto che il lotto 11 degli alloggi di Via Pedagnali non può essere consegnato agli aventi diritto perché nel progetto mancano gli allacci alle fogne, una banalità che costa caro ha chi ha perso casa e affetti in quel drammatico 1998.

L’Arcadis risponde che la variante progettuale, già attesa la scorsa estate, è stata effettuata ed entro 90 giorni le abitazioni saranno idonee per essere assegnate dopo ben 13 anni di attesa. Ma la ricostruzione, passata nelle mani dell’Arcadis rasenta altri problemi: dalle pratiche degli espropri, ancora insoluti, ai “fuori sito” ovvero quelli che hanno scelto di andare via da Episcopio, risiedendo altrove e in attesa di benefici, e chi ha deciso di riedificare in proprio aspettando lo stato degli avanzamenti dei lavori. Questioni che potrebbero incidere sulla disponibilità dei fondi che potrebbero rivelarsi insufficienti. Dal 1998 non si è ancora chiuso il capitolo amaro della frana.