Salerno. Provincia. Disponibili i beni confiscati alle mafie

La Giunta provinciale, su relazione dell’assessore Antonio Squillante (foto), ha approvato lo schema del bando “Valorizzazione e autosostenibilità dei beni confiscati alle mafie”, con il quale la Provincia mette a disposizione delle organizzazioni del volontariato e del terzo settore e forze dell’ordine assegnatarie di beni immobili confiscati e localizzati nel territorio provinciale, l’ammontare complessivo di 46 mila euro. L’obiettivo è quello di combinare in maniera efficace e funzionale la promozione del valore della legalità, il riutilizzo dei beni per fini sociali e di pubblica utilità, il sostegno allo sviluppo locale del territorio.

La Provincia sosterrà iniziative esemplari volte a valorizzare le risorse presenti sul territorio. Tale valorizzazione passerà attraverso il riutilizzo di beni immobili provenienti dalla lotta alla criminalità organizzata, illecitamente e illegalmente sottratti alla società civile, per soddisfare particolari bisogni locali, in modo da renderli patrimonio collettivo e condiviso e, quindi, beni realmente “comuni”. Sempre su relazione dell’assessore Squillante, la Giunta ha preso atto ed ha approvato il Piano Tecnico-Economico-Finanziario (Piano Industriale) – Triennio 2012-2014 della società Arechi Multiservice spa.

Agro24Spot