Nocera INferiore. ASL Salerno. Bortoletti ottiene altri 60 milioni

Il piano ospedaliero presentato dal sub commissario Maurizio Bortoletti, prescinde dal fatto che la nomina di sub commissario possa continuare o meno, anche oltre la data del prossimo 31 dicembre. Se la sua riconferma è nelle mani del governatore della Campania, Stefano Caldoro, lo stesso ha, ha contemporaneamente versato nelle casse della super ASL salernitana ben 60 milioni di euro, fondi che sono destinati a pagare i fornitori dell’azienda e gli imprenditori del comparto privato che vantano dall’ASL crediti.

Bortoletti traccia anche un rapido bilancio della sua permanenza commissariale all’ASL Salerno, anche se le polemiche non mancano di essere alimentate, soprattutto dalle sigle sindacali, a partire della vertenza di Villa Chiarugi a Nocera Inferiore. Bortoletti annuncia il pareggio di bilancio del quarto trimestre, oltre alla riapertura, dopo cinque anni, del pronto soccorso di Nocera Inferiore e la realizzazione del Polo Oncologico a Pagani. Fiori all’occhiello della new deal dell’ASL Salerno, secondo Bortoletti.