Angri. Evasione tributaria. Pronto un giro di vite

Lotta all’evasione fiscale. Parla una delle poche “eccellenze” della maggioranza cittadina. Alfonso Scoppa, consigliere comunale di punta dell’amministrazione interviene nel dibattito alla lotta sull’evasione fiscale che ad Angri sta conoscendo un momento di aspro scontro politico e dialettico tra le parti politiche e quelle sociali, con l’introduzione nel censimento e nel recupero tributario. Il consigliere Scoppa anticipa le nuove linee guida in materia di evasione dei tributi locali:

‹‹Cominciano a delinearsi in modo sempre più chiaro le linee operative per la partecipazione dei comuni alla lotta all’evasione. La partecipazione ai proventi dai recuperi fiscali, è diventata sempre più sostanziosa, passando dal 33% al 100% delle somme riscosse dai tributi statali. Dunque – dice Alfonso Scoppa – l’equità fiscale voluta da questa amministrazione, al di là dei contorni, trova ancora maggior forza nello sviluppo che i provvedimenti normativi nazionali stanno avendo. Infatti, il lavoro tecnico svolto dalla Conferenza unificata, detta le linee operative per indirizzare gli enti locali su come svolgere il lavoro di concerto con le Agenzie delle Entrate. Cosa che non era ancora chiara e che ci aveva spinti a frenare l’adozione di successivi provvedimenti per la realizzazione del progetto di lotta all’evasione››.

Sull’accessibilità alle black list degli evasori totali e parziali Scoppa aggiunge che l’esecutivo cittadino è pronto per questo ulteriore “upgrade” in materia di riscossione e di prevenzione all’elusione tributaria cittadina, affermando che: ‹‹Tuttavia è necessario attendere il 27 febbraio quando sarà pronto e disponibile lo schema delle nuove convenzioni che disciplineranno l’accesso alle banche dati fiscali e contributive. Dunque l’amministrazione è ancora una volta in perfetto orario anche per quest’ulteriore appuntamento da rispettare assolutamente. Il primo marzo dovrebbe essere il giorno in cui ci sarà la svolta per questa ulteriore attività che i comuni metteranno in essere e dalla quale si potrebbe ricevere un beneficio notevole per le casse dell’ente. Pagare tutti, pagare meno››.
Luciano Verdoliva