Sarno. Sequestro di slot machine

I baschi verdi della Compagnia di Scafati hanno sequestrato, presso un circolo ricreativo di Sarno, quattro “videopoker” e 189,00 euro in denaro contante, frutto di attività illecita. I finanzieri hanno rinvenuto i congegni all’interno dei locali, funzionanti ed a disposizione della clientela, tutti privi delle previste certificazioni di conformità e dei nulla osta per la messa in esercizio. I militari, all’esito del controllo, hanno constatato che gli apparecchi rinvenuti altro non erano che “videopoker” predisposti per accettare monete da € 0,50 a € 2 e detenuti nella totale illegalità, modificati al fine di rendere pressoché nulle le vincite ai giocatori ignari.

Tutti i congegni, unitamente alla somma di denaro contante rinvenuta al loro interno e frutto dell’illecita attività, pari a complessivamente ad € 189,00, sono stati sottoposti a sequestro. La rappresentante legale del circolo ricreativo è stata denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore per esercizio del gioco d’azzardo mediante apparecchi videopoker e segnalata, inoltre, alle autorità amministrative competenti, per l’irrogazione delle relative sanzioni pecuniarie, quantificate in circa € 9.000,00.

L’attività di servizio è il frutto della quotidiana azione di controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale di Salerno e finalizzata anche alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di gioco e scommesse, e conferma l’efficienza del presidio economico/finanziario esercitato dal Corpo finalizzato a tutelare il regolare andamento del mercato del gioco, connotato da un forte impatto sociale.