Angri. Gioco d’azzardo. Blitz in un circolo ricreativo

Videopoker taroccati. I baschi verdi della Compagnia di Scafati hanno così posto sotto sequestro in un circolo ricreativo di Angri quattro “videopoker”, cinque schede madri software e 221,00 euro in contante, proventi dell’attività illecita dei videogiochi che con una semplice operazione diventavano slot machine illegali e truccate.

Un illecito smascherato dai militari che hanno rilevato che, attraverso alcune combinazioni di tasti gioco posti sui congegni in sequenza preimpostata, gli stessi, apparentemente utilizzabili come normali videogiochi, si trasformavano in “videopoker” o “slot-machine” illegali, le cui vincite venivano gestite attraverso un software che riducono al minimo le possibilità di vincita da parte dei giocatori. Per il titolare del circolo è scattata la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore per esercizio del gioco d’azzardo mediante apparecchi videopoker/slot-machine e segnalato e gli è stata comminata una multa di circa 9.000 euro.