Angri. Giunta. L’assessore Giordano se ne va

L’assessore Salvatore Savino Giordano si dimette dalla giunta di Pasquale Mauri, dimissioni che ufficialmente sarebbero avvenute per ‘motivi personali’. L’assessore all’urbanistica ed al contenzioso, già̀ rappresentante dell’esecutivo del sindaco Mazzola, abbandona la poltrona del Comune di Angri. Nella sua lettera di dimissioni, Giordano parla di motivazioni personali alla base della sua scelta, ma alla base di questa clamorosa decisione potrebbero esserci altri risvolti di natura squisitamente di natura politica o di altra natura legata al suo ruolo di assessore al  contenzioso e sopratutto all'urbanistica.

Dimissioni che certamente ora faranno accelerare il processo di revisione e rimodulazione della giunta che nei primi due anni e mezzo dell’esecutivo ha già peso due assessori, il primo fu Caterina Barba, all’inizio del 2011, senza tuttavia essere sostituita alle politiche scolastiche, ora con l’uscita di scena di Giordano, Mauri potrebbe pesantemente mettere mano alla sua giunta portando così a compimento l’invocata “riqualificazione” dell’esecutivo, che vede come possibile uscente anche Giuseppe Mascolo, storico assessore alla cultura e spettacolo. Un ridisegno che potrebbe acquietare anche gran parte della zoppicante maggioranza che da tempo rumoreggia per un “turn over”.